Più libri più liberi 2019: programma e novità, dal 4 all’8 dicembre a Roma

Più libri più liberi 2019: programma e novità, dal 4 all’8 dicembre a Roma

Diciotto anni: Più libri più liberi festeggia un compleanno importante, e lo fa con titoli, nomi e appuntamenti da non perdere per l’edizione 2019. La Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, in programma, come tradizione, a Roma dal 4 all’8 dicembre 2019, per questo compleanno speciale affronterà un tema complesso e attualissimo: “I confini dell’Europa”.

Autori e personaggi del mondo della letteratura, dell’editoria, dell’arte e della cultura, ma non solo, parteciperanno a momenti di confronto intenso – alla Nuvola dell’Eur – a cominciare dalla 17enne attivista russa Olga Misik e dalla sindaca di Danzica Aleksandra Dulkiewicz. Tanti gli autori e scrittori che parteciperanno a questa edizione, con un programma ricco di eventi e incontri. Per citarne soltanto alcuni, Erri De Luca, Valeria Luiselli, Eduard Limonov, Donatella Di Pietrantonio, Concita De Gregorio, Maurizio De Giovanni, Sandra Petrignani, Michela Murgia, Gianrico Carofiglio, Pif, Nadia Terranova, Melania Mazzucco e Moni Ovadia.

A Roma, per cinque giorni, 520 espositori e 670 appuntamenti accompagneranno pubblico e lettori, per replicare e superare il record di presenze dello scorso anno. “Parliamo di un settore in buona salute e in crescita. Soltanto a Roma operano circa 700 case editrici“, ha ricordato il presidente della Camera di Commercio, Lorenzo Tagliavanti, durante la conferenza stampa dell’edizione 2019 che si è svolta al Tempio di Adriano. Un mercato che piace e che sorride. Non crescono, infatti, soltanto i piccoli e medi editori (+0,9%), ma anche le novità pubblicate (+11,5%) e il peso dei titoli dei piccoli editori sul totale dei libri in commercio. Tra gli scaffali delle librerie, in vetrina e online, più di un titolo su due viene dalla piccola e media editoria (52,9%).


E per festeggiare, ma anche per affrontare momenti di confronto e riflessione, spazio agli autori italiani, ai libri per ragazzi, alla fotografia, al dibattito politico e ai grandi mutamenti del mondo contemporaneo. Nutrita la presenza di direttori e giornalisti, tra cui Lucia Annunziata, Pierluigi Battista, Luigi Contu, Virman Cusenza, Marco Damilano, Federico Fubini, Francesca Mannocchi, Tonia Mastrobuoni, Ezio Mauro, Paolo Mieli, Antonio Padellaro, Paolo Rumiz, Nello Scavo, Michele Serra, Marco Travaglio, Carlo Verdelli.

Si parlerà, come anticipato, de “I confini dell’Europa”, un tema attuale, delicato, complesso, sul quale il confronto è sempre aperto. Non a caso si è deciso di affrontarlo proprio i diciotto anni di “Più libri più liberi”. “Una questione cruciale – spiegano gli organizzatori – da affrontare non attraverso speculazioni teoriche ma tramite discussioni aperte, dove confrontarsi su punti fondamentali come l’identità, il dialogo, i valori. Ma anche gli assetti geopolitici, la democrazia e i diritti civili. In un momento storico di grande passaggio e trasformazione culturale e politica, questo straordinario cantiere comune che è l’Unione europea ci chiama a immaginare quale futuro desideriamo per noi stessi e per il Continente. A questa chiamata, oggi più che mai urgente, vogliamo rispondere a Più libri più liberi”.

Una fiera ricca di eventi, trasversale, e sempre più aperta alle novità. Anche quest’anno, infatti, la manifestazione rilancia il suo chatbot attraverso Facebook Messenger, per coinvolgere gli utenti in tempo reale e informarli su eventi, biglietti, indicazioni su come raggiungere la Nuvola e restare aggiornati sulle ultime news. Sul web, poi, “Più libri più liberi” è presente con il sito www.plpl.it e con l’attività sui principali social network. L’hashtag ufficiale della manifestazione è #piulibri19, mentre per restare sempre aggiornati è disponibile l’app ufficiale della manifestazione per dispositivi iOS e Android. Tra gli appuntamenti da non perdere, infine, il 6 dicembre lettori e bookblogger si ritroveranno presso l’Area Book Influencer per incontri one-to-one tra gli editori e i book influencer italiani, frutto di un articolato progetto di sviluppo e di crescita di skill professionali legate alle nuove forme di comunicazione online.

La diciottesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria è promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE). La manifestazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma, Unioncamere Lazio, dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria e da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo della Fondazione Cultura e Arte, ente strumentale della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e di BNL Gruppo BNP Paribas. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR spa, Roma Convention Group e si avvale della Main Media Partnership di RAI. Più libri più liberi partecipa ad ALDUS, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa. “Più libri più liberi” è presieduta da Annamaria Malato, diretta da Fabio Del Giudice e il programma culturale è pensato e curato da Silvia Barbagallo.



Leave a Reply

Your email address will not be published.