Abu Dhabi, Gran Premio Formula 1: intervista a Giampaolo Lo Conte

Abu Dhabi, Gran Premio Formula 1: intervista a Giampaolo Lo Conte

I nostri cronisti ad Abu Dhabi hanno intercettato Giampaolo Lo Conte, imprenditore nel settore del luxury rental e partner commerciale di Palumbo Super Yacht, per scambiare due chiacchiere sulle opportunità di business nella capitale degli Emirati Arabi Uniti.

Il recente Gran Premio di Formula 1 ad Abu Dhabi ha offerto un finale spettacolare per la stagione, con una gara emozionante e colma di momenti indimenticabili. Max Verstappen, il pilota olandese della Red Bull, ha dimostrato ancora una volta il suo talento eccezionale, conquistando il circuito di Yas Marina e chiudendo un anno incredibile con ben 19 vittorie. Dall’inizio della gara, Verstappen ha preso il comando, mantenendolo fino al traguardo, segnando il suo millesimo giro al comando in una stagione. 

Questo incredibile traguardo è stato raggiunto al 55° giro del circuito di Yas Marina, consolidando la sua posizione come uno dei piloti più dominanti nella storia della Formula 1. Il secondo posto è stato conquistato da Charles Leclerc della Ferrari, seguito da George Russell della Mercedes

Come anticipato in apertura al presente articolo, i nostri cronisti ad Abu Dhabi hanno intercettato Giampaolo Lo Conte, imprenditore nel settore del luxury rental e partner commerciale di Palumbo Super Yacht, con il quale abbiamo due chiacchiere sulle opportunità di business nella capitale degli Emirati Arabi Uniti – qui invece trovate la sua precedente intervista pubblicata in occasione del Monaco Yacht Show.

Giampaolo, grazie per la disponibilità, non è una sorpresa trovarti qui ad Abu Dhabi. 

Yas Island, dove si sta svolgendo il Gran Premio, è un vero e proprio paradiso per i turisti, con alberghi, parchi a tema, un centro commerciale, un parco acquatico, campi da golf e molto altro. La Formula 1 mi appassiona, ogni gara è carica di emozioni e chi è in testa deve essere abile a mantenere la posizione sotto pressione, sfidando gli avversari”.

Abu Dhabi è un centro d’affari molto attrattivo. Investiresti mai in città?

Le transazioni immobiliari ad Abu Dhabi hanno registrato un significativo aumento nei primi nove mesi dell’anno, attirando un numero crescente di investitori nel mercato immobiliare. Il Centro Immobiliare di Abu Dhabi (ADREC), affiliato al Dipartimento dei Comuni e dei Trasporti, ha riferito che il valore delle transazioni immobiliari tra gennaio e settembre ha raggiunto i 67,76 miliardi di AED (circa 18,5 miliardi di dollari), segnando un incremento del 56% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Investire sugli immobili ad Abu Dhabi è un buon affare, si”. 

Questa notevole crescita evidenzia la forza e il potenziale del settore immobiliare dell’emirato, rendendolo una destinazione attraente per gli investitori sia locali che internazionali. 

Anche il numero degli investitori residenti e non residenti ad Abu Dhabi è cresciuto in modo significativo, rispettivamente del 70% e del 124%. Nel terzo trimestre dell’anno, sono stati presentati diversi progetti residenziali in varie località di Abu Dhabi, quali sviluppi residenziali, commerciali e misti, attesi per essere annunciati nei prossimi sei mesi.

Ringraziamo Giampaolo Lo Conte con la promessa di contattarlo nuovamente al più presto per tornare su questi argomenti business e financial.

Yas Marina, la Formula 1 ad Abu Dhabi

Torniamo a parlare del circuito di Yas Marina, progettato dall’architetto Hermann Tilke, è stato inaugurato nel 2009 e da allora è diventato uno dei circuiti più riconoscibili e apprezzati nel calendario della Formula 1. Situato su Yas Island, vicino ad Abu Dhabi, il circuito si distingue per la sua combinazione unica di curve tecniche e lunghi rettilinei, che offrono ampie opportunità di sorpasso e momenti di puro brivido per i fan.

Il Gran Premio di Abu Dhabi ha una storia ricca e variegata, con il primo evento che si è svolto nel 2009. Da allora, il circuito ha ospitato numerosi momenti memorabili, inclusa la prima vittoria del campionato di Sebastian Vettel nel 2010. Il tracciato ha subito modifiche nel corso degli anni, con l’obiettivo di migliorare la qualità delle gare e aumentare le opportunità di sorpasso.

Il Gran Premio 2023 è stato una gara carica di emozioni, con Verstappen che ha dimostrato ancora una volta perché è uno dei piloti più talentuosi del suo tempo. La sua abilità nel mantenere la posizione di testa, nonostante le sfide e la pressione dei suoi avversari, è stata eccezionale.

La gara ha anche evidenziato la competitività sempre crescente in Formula 1, con team come Mercedes e Ferrari che continuano a spingere i limiti della tecnologia e della strategia per cercare di superare la Red Bull. La lotta per il secondo posto nel Campionato Costruttori è stata un esempio perfetto di quanto sia serrata la competizione in Formula 1, con Mercedes che è riuscita a superare la Ferrari per un soffio.

Credits: https://www.formula1.com/ 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: