Arriva ItsArt: la Netflix della Cultura Italiana al via il 31 maggio

Arriva ItsArt: la Netflix della Cultura Italiana al via il 31 maggio

Ad un anno dalla sua presentazione da parte del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, il prossimo 31 maggio 2021 sarà ufficialmente attivo il “Netflix della Cultura”, “una piattaforma per celebrare e raccontare il patrimonio culturale italiano in tutte le sue forme e offrirlo al pubblico di tutto il mondo”. ItsArt, questo il nome scelto per il servizio, ha come obiettivo quello di fornire un’alternativa alla fruizione dei contenuti culturali e agli spettacoli live, permettendo così ad una platea più vasta di spettatori di assistervi via streaming. La piattaforma è nata grazie alla partnership tra Cassa Depositi e Prestiti e Chili, un’azienda con sede a Milano che svolge la sua attività nel settore della distribuzione online di film e serie televisive; essa accompagnerà gli utenti non solo in questo periodo di ridotta mobilità e restrizioni, ma anche al termine dell’emergenza sanitaria.

ItsArt, infatti, è in grado di raggiungere un bacino di utenza di respiro nazionale ed internazionale, ospitando contenuti da fruire in diretta oppure su richiesta, grazie alla presenza di un’offerta esclusiva e dedicata. La piattaforma sarà organizzata per categorie, presentando tre diverse sezioni: palco, luoghi e storie. All’interno di ciascuno spazio virtuale, le istituzioni e tutti gli operatori attivi nel settore culturale avranno la possibilità di esporre ed illustrare i propri lavori, progetti e la filosofia artistica perseguita. Su questo grande palcoscenico digitale ci sarà spazio per nuovi talenti, come per nomi già affermati e conosciuti; allo stesso tempo, ItsArt supporterà la promozione e la diffusione dei luoghi simbolo del Paese, dei musei più conosciuti e dei migliori capolavori artistico – culturali presenti su tutto il territorio italiano.

Il palinsesto offerto da ItsArt si preannuncia ricco, con la presenza di temi diversi tra loro, ma di alto spessore culturale. Le previsioni parlano di almeno 700 contenuti, tra cui rintracciare nuovi programmi, realizzati e curati da operatori culturali all’esordio nel settore (musei, accademie, teatri, associazioni…) e la presenza di debutti teatrali, d’opera e al cinema, concerti, mostre e saggi di danza, oltre che film e documentari, frutto della partnership tra la Netflix della Cultura e le più importanti case di produzione cinematografica. Dopo l’avvio delle attività previsto per il prossimo 31 maggio, il 2 giugno ItsArt ospiterà un primo grande evento in esclusiva streaming. Si tratta di un concerto – spettacolo dal titolo “In questa storia che è la mia”, di cui sarà protagonista Claudio Baglioni direttamente dal Teatro dell’Opera di Roma. L’evento consentirà al cantautore romano di presentare un CD di brani inediti, che porta lo stesso titolo del concerto – spettacolo, in grado di sintetizzare e celebrare i  suoi 40 anni di carriera. Pochi giorni dopo e sulla piattaforma ci sarà un altro importante evento; infatti, il 6 giugno il “Maggio Musicale Fiorentino” terrà un concerto, offrendo agli spettatori “La forza del destino” di Giuseppe Verdi, sotto la direzione del Maestro Zubin Mehta e con la regia di Carlus Padrissa. Anche il Maestro Riccardo Muti, fino a questo momento impegnato in sole esibizioni online e in modalità singola, apparirà su ItsArt. Qui terrà una vera e propria tournée, trasmessa esclusivamente sul web, con l’obiettivo di unire virtualmente tutte l’Italia, attraverso la realizzazione di un ciclo di concerti e contenuti esclusivi, in cui mostrare i momenti delle prove in compagnia dell’orchestra o i lanci delle opere eseguite al pianoforte.

ItsArt rappresenta una novità all’interno del settore, poiché si tratta di una piattaforma in grado di diffondere contenuti in diretta e, allo stesso tempo, concentrarsi su temi afferenti al settore della cultura. Il ricavato della vendita dei prodotti diffusi, poi, sarà  destinato al sostentamento delle attività culturali, comparto messo a dura prova dalla pandemia, oltre che a diffondere la cultura italiana nel mondo, mediante una copertura in grado di abbracciare l’intero panorama mediale nazionale ed internazionale. ItsArt sarà fruibile da tutti i dispositivi elettronici (smart tv, smartphone, tablet, PC), mostrando un’elevata compatibilità con gli stessi e con tutti i sistemi operativi attualmente presenti sul mercato. Con il tempo, il servizio è destinato a crescere, poiché sono già in cantiere nuove iniziative e la messa a punto di accordi con i diversi protagonisti del settore culturale, al fine di rintracciare nuovi contenuti con cui arricchire l’offerta della piattaforma. Gli eventi disponibili su ItsArt sono acquistabili in prevendita già da qualche giorno, fruendo delle piattaforme di ticketing più conosciute e note, poiché non è prevista la sottoscrizione di abbonamenti mensili o annuali per l’accesso ai diversi contenuti.

Ivana Notarangelo

Leave a Reply

Your email address will not be published.