“ITALY. Land of Wonders”, il videogioco per far conoscere e promuovere le bellezze d’Italia

“ITALY. Land of Wonders”, il videogioco per far conoscere e promuovere le bellezze d’Italia


Pochi giorni fa, il Ministero degli Esteri italiano ha lanciato ITALY. Land of Wonders, un videogioco innovativo, divertente ed interattivo, studiato per far conoscere l’Italia, le sue bellezze storiche, artistiche e culturali ai turisti stranieri, in particolare ai più giovani. Il videogioco presenta una grafica molto pulita, curata e lineare; fruibile da tutti, senza limiti d’età, ITALY. Land of Wonders è gratuito, disponibile in 11 lingue.

Il videogioco è stato lanciato e pubblicato lo scorso 19 luglio, attraverso un breve trailer, che ne fornisce un’anteprima e ne evidenzia la qualità. Seppur attualmente sia disponibile solo sui device iOS, presto sarà fruibile anche su Android, smartphone, tablet e sul portale della Farnesiana per la diffusione della cultura italiana nel mondo, rinvenibile al link www.italiana.esteri.it

Il protagonista di questo videogioco è Elio, un attempato guardiano del faro che ha un compito particolare: infatti, ogni mattina, aiutandosi con venti scintille, raccolte durante la notte e provenienti dalle venti regioni italiane, accende il sole, che poi illumina l’intera nazione. Il gioco ha inizio al tramonto, dove Elio, nome scelto per un riferimento al mito greco Helios, è alla ricerca di un assistente, che possa aiutarlo nell’assolvere la sua particolare mansione. Così, il guardiano si avvale del giocatore, che si porta ai piedi del faro per dare inizio, nel corso della notte, ad un viaggio lungo tutta l’Italia alla ricerca delle venti scintille, con cui accendere il faro e far splendere il sole. Durante il viaggio, il giocatore si imbatterà in cinque Custodi; essi saranno le sue guide alla scoperta delle cinque eccellenze che, attualmente, rappresentano il fiore all’occhiello dell’Italia: Natura, Gastronomia, Arte, Spettacolo e Design. Terminato il viaggio, il giocatore sostituirà Elio, conquistando la carica rappresentativa di nuovo guardiano del faro nel gioco e con il compito di custodire il patrimonio dell’Italia. Ma, prima di giungere all’ambito traguardo, il protagonista dovrà scalare una difficile missione, risolvendo 100 livelli di “puzzle game”.

Ogni livello, a sua volta, offre una ricostruzione in tre dimensioni dei luoghi più significativi d’Italia, guidando il giocatore in un affascinante percorso a tappe, tra città, località di mare, posti di montagna, castelli e tradizioni del paese. Così, oltre all’esperienza ludica, ITALY. Land of Wonders svolge la funzione di una guida di viaggio, poiché corredato da oltre 600 testi ricchi storia, informazioni, curiosità e narrazioni, rinvenibili all’interno di un album digitale.

Le particolarità di ITALY. Land of Wonders non finiscono qui. Il videogames, infatti, è accompagnato da musiche originali, tratte dai più grandi classici della musica italiani, spaziando tra i vari generi (melodramma, barocco), e dalle colonne sonore più amate e famose. Inoltre, il videogames rappresenta anche uno strumento formativo importante, perché consente di apprendere la lingua italiana, fornendo un ottimo supporto a coloro che devono impararla. Soffermandosi sull’aspetto culturale che caratterizza ITALY. Land of Wonders, Lorenzo Angeloni, Ambasciatore, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha affermato: “Il mercato dei giochi mobile è divenuto ormai uno dei canali di maggiore diffusione di contenuti, anche di quelli più alti e culturali”. E, in questo periodo dove l’Italia tenta di vivere la ripresa post – COVID, Angeloni ha affermato che “è nostro dovere cogliere ogni occasione, sfruttare ogni mezzo per promuovere il nostro Paese e le sue eccellenze nel mondo”, dedicando una particolare attenzione ai “giovani e giovanissimi”. Infatti, ha continuato l’Ambasciatore Angeloni “con ITALY. Land of Wonders il nostro obiettivo è far appassionare i ragazzi di tutto il mondo al nostro Paese e alle sue bellezze, costruire un senso di familiarità che li possa guidare, un domani, alla scoperta vera e propria dei nostri territori e dei nostri prodotti”. Perché ITALY. Land of Wonders, ha evidenziato Angeloni, “non è solo un gioco divertente per telefonini, ma è un vero e proprio prodotto del Made in Italy, che unisce sapientemente cultura e alta tecnologia”. Infatti, come i molti progetti culturali afferenti alla piattaforma di italiana.esteri.it, anche ITALY. Land of Wonders è parte integrante dei programmi studiati dalla Farnesina, finalizzati al supporto delle istituzioni culturali e creative dell’Italia post pandemia. 

Ivana Notarangelo

Leave a Reply

Your email address will not be published.